CANOTTAGGIO: CC BARION, LA PROVA DEI NOVE AL MEETING NAZIONALE DI PIEDILUCO

E’ il circolo barese di molo San Nicola la società pugliese più rappresentata alla prova valutativa

La prova dei nove. Tanti sono gli atleti del Circolo Canottieri Barion che si apprestano a gareggiare fino a domenica a Piediluco, in Umbria, per il primo Meeting nazionale di canottaggio del nuovo quadriennio: un numero di iscritti che fa del circolo barese di molo San Nicola la società pugliese più rappresentata nel prestigioso appuntamento, valido anche prova valutativa.

Nel gruppo accompagnato dagli allenatori Sabino Bellomo ed Alessandro Dironzo ci sono anche Cristina Fiore e Roberta Licciardi, rispettivamente impegnate come singoliste Ragazze e Junior e ai nastri di partenza, come coppia, nel doppio junior. Gare di singolo anche per Gabriele Loconsole e Raffaele Barile fra i Ragazzi e Valerio Passantino fra gli Juniores. Quest’ultimo scenderà in acqua anche nel doppio, nella stessa categoria, assieme a Michele D’Alessandro, a sua volta impiegato nel quattro di coppia junior in un equipaggio interamente targato CC Barion: assieme a lui, Valerio Buono, Luigi Dolce e Stanislao Rogliero. Doppia gara anche per Buono e Dolce che saliranno a bordo del quattro di coppia pesi leggeri, con Luca Leggiero di Cus Bari e Marco Spinosa di Pro Monopoli.

Sinergie in atto anche nell’otto ragazzi misto Pro Monopoli e Monopoli 2005 con l’inserimento di Gabriele Loconsole: “Siamo contenti – osserva Bellomo – di far partecipare nove dei nostri ragazzi ad una manifestazione che conterà più di mille atleti. Altrettanto importante è la capacità di provare ad ottimizzare e valorizzare le risorse remiere della nostra regione ed in questo senso, in sintonia con le indicazioni del comitato pugliese, si spiegano le collaborazioni con le altre società, per allestire equipaggi misti di buona competitività”.

Tanti i nomi di spessore in acqua a Piediluco, fra cui il barese Domenico Montrone, bronzo alle Olimpiadi di Rio. Le gare del singolo, due senza, doppio e quattro senza saranno valutative: osservati speciali, in particolare, saranno gli atleti della categoria junior, in vista della formazione della compagine juniores che parteciperà agli Europei di Krefeld, in Germania.

1 aprile 2017 Canottaggio, News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *